Tanti i registi che si sono schierati a favore della pellicola mobilitandosi in prima persona per evitare che l’uso massiccio del digitale la portasse a una graduale, ma inevitabile estinzione. Tra loro J. J. Abrams, Nicolas Winding Refn, Paul Thomas Anderson, Judd Apatow, Steven Spielberg, Martin Scorsese, Quentin Tarantino e naturalmente Christopher Nolan. Quest’ultimo sta girando Dunkirk, film sulla Seconda guerra mondiale, in 65 mm. L’uscita negli Stati Uniti è prevista il 21 luglio 2017 e, esattamente come è successo per Interstellar, sta pensando a un’uscita anticipata di due giorni nelle sale dove ancora è possibile proiettare in pellicola 35 e 70 mm. Questa la notizia riportata da “Indie Revolver”. Il film, incentrato sull’Operazione Dinamo ovvero l’evacuazione navale su larga scala delle forze Alleate tra il 27 maggio e il 4 giugno 1940 nei pressi di Dunkerque, è interpretato da Tom Hardy, Cillian Murphy, Kenneth Branagh, Fionn Whitehead e Harry Styles, cantante degli One Direction.

 

Scrivi