Istanti di luoghi (Contrasto, 90 fotografie, 174 pagine, euro 45) di Ferdinando Scianna è un libro che presenta un’ampia selezione di fotografie di paesaggio del fotografo membro di Magnum Photos. A differenza dei suoi ultimi libri, pubblicati per la collana In Parole di Contrasto, Istanti di luoghi è una narrazione il cui racconto è affidato alle sole immagini. Ferdinando Scianna non si è mai considerato un paesaggista, né un ritrattista, un fotografo di moda o un fotogiornalista puro, nonostante dal 1982 sia membro della leggendaria agenzia fotografica Magnum Photos. Meno che mai si considera un fotografo artista. Istanti di luoghi nasce come un tentativo di sintesi dei diversi approcci alla fotografia nella sua carriera, in particolare quella di paesaggio. La Sicilia, la Calabria, la Puglia ma anche Napoli e la Val Padana, molte sono le fotografie realizzate in Italia che accompagnano, pagina dopo pagina, istantanee da tutto il mondo: Costa D’Avorio, San Pietroburgo, Barcellona, Rio De Janeiro e Parigi. Istanti di luoghi è una panoramica dal mondo visto da Ferdinando Scianna che per mezzo secolo ha usato l’obiettivo per guardarlo, incontrarlo e tentare di raccontarlo. Il libro accompagna la mostra Istanti di luoghi. Fotografie di Ferdinando Scianna che sarà esposta a  Forma Meravigli (Milano) dal 21 aprile al 30 luglio 2017. In apertura la fotografia Bolivia, 1986.

 

New York, 1986. © Ferdinando Scianna

 

Nella mia vita ho incrociato uomini, storie, luoghi, animali, bellezze, dolori, che mi hanno suscitato, come persona e come fotografo, emozioni, pensieri, reazioni formali che mi hanno imposto di fotografarli, di conservarne una traccia. Ho sempre pensato io faccio fotografie perché il mondo è lì, non che il mondo è lì perché io ne faccia fotografie. Anche questi luoghi non mi sembra di averli cercati, li ho incontrati vivendo, e poi ho scelto alcune delle tante fotografie che in questi incontri mi sono state regalate per comporne un libro nel quale riconoscermi.

 

Istanti di luoghi. Ho sempre pensato che io faccio fotografie perché il mondo è lì, non è che il mondo è lì perchè io ne faccia fotografie. Anche questi luoghi non mi sembra di averli cercati, li ho incontrati vivendo, e poi ho scelto alcune delle tante fotografie che in questi incontri mi sono state regalate per comporre un libro nel quale riconoscermi.

 

Fare libri è stato, mi sembra, l’obiettivo principale di tutto il mio fotografare.

Ferdinando Scianna

Scrivi