Il primo episodio si potrà vedere il prossimo 9 settembre su Showtime. Nel frattempo cresce l’attesa per Kidding, la serie diretta da Michel Gondry e interpretata da Jim Carrey che ha tutto per diventare l’evento televisivo dell’anno. Gondry che ritrova Carrey dopo Eternal Sunshine è anche produttore esecutivo e ha diretto svariati episodi compreso il pilot (in totale sono 10 per una prima stagione che potrebbe avere un seguito).  Fra gli interpreti ci sono anche nel cast anche Catherine Keener, Justin Kirk, Ginger Gonzaga, Bernard White. Carrey veste i panni di Jeff, un’icona della televisione per bambini con il nome di Mr. Pickle, un personaggio televisivo amatissimo in tutta America. Visto come un punto di riferimento per di gentilezza, buon umore e saggezza, Jeff inizia ad andare alla deriva grazie all’implosione della sua famiglia. La moglie (Judy Greer) lo ha mollato, il figlio (Cole Allen) lo tratta come un perfetto estraneo. Il suo mondo fatto di certezze, pupazzi e risposte esistenziali pronte, sta andano in pezzi ma il suo produttore televisivo (Frank Langella) lo pressa, lo incalza perché non deve cedere ai dubbi, alla malinconia. Risultato ( per lo sceneggiatore Dave Holstein):”un uomo gentile in un mondo crudele affronta una lenta perdita di sanità mentale tanto esilarante quanto straziante”. Con un interesse per la pittura che lo assorbe sempre di più,  Jim Carrey torna in televisione dopo una lunga assenza. Negli anni Novante era stato protagonista di In Living Color per cinque stagioni. Ora si mette in gioco per un ruolo che limita il suo talento comico ma esalta la sua vena malinconica,  già celebrata in film come Man on the Moon. 

 

 

Scrivi