M di Anna Eriksson

La sezione collaterale della Settimana Internazionale della Critica ha annunciato il suo programma 2018. Il cinema. Il mondo. I selezionatori citano Roberto Rossellini e Jean-Luc Godard. Ma anche il manifesto, bellissimo!, di Stefano Tamburini, l’anima rock/punk della grafica e del fumetto italiano Anni 80. È un’opera di oltre 30 anni fa. Stefano Tamburini è morto nel 1986: aveva 31 anni. È vero che nel programma della 33ma Settimana Internazionale della Critica del Festival di Venezia 2018 c’è il cinema (lungo, corto, passando per tutti i generi di storie) e il mondo. In cartellone, dal 29 agosto all’8 settembre, ci sono film sudanesi, tedeschi, francesi, siriani, finlandesi, italiani, montenegrini.
L’apertura è un fantasy bollywoodiano che si intitola Tumbbad. La chiusura è l’horror tunisino Dachra. Dall’Italia arriva l’esordiente Letizia Lamartire col suo ottimistico titolo Saremo giovani e bellissimi, con Barbora Bobulova e Massimiliano Gallo, storia di un’ex pop star Anni ’90 e del suo chitarrista, che è anche suo figlio. Aggiungete: la comedia surreale che arriva dalla Francia Bêtes blondes e quella ‘alla Plauto’ che è il sudanese A Kasha (si può ridere e sorridere nonostante la guerra civile? Sì…), il ritorno alla caduta del Muro (di Berlino) del tedesco Adam & Evelyn, il docu sulla guerra siriana Still Recording, You Have the Night con cui il Montenegro arriva per la prima volta allla SIC. E per chiudere (ma ci sono anche i corti), ancora musica con M che viene dalla Finlandia ed è il primo film da regista della pop star locale Anna Eriksson: in pratica un one Anna show (si è occupata di tutto), con una storia horror e un’autrice tutta da scoprire. In apertura un’immagine tratta da Saremo giovani e bellissimi.

 

 

In concorso

A kasha / The Roundup di Hajooj Kuka (Sudan, Sudafrica, Qatar, Germania)
Adam und Evelyn / Adam & Evelyn di Andreas Goldstein (Germania)
Bêtes blondes / Blonde Animals di Alexia Walther, Maxime Matray (Francia)
Lissa ammetsajjel / Still Recording di Saaed Al Batal, Ghiath Ayoub (Siria, Libano, Qatar, Francia)
M di Anna Eriksson (Finlandia)
Saremo giovani e bellissimi / We’ll Be Young and Beautiful di Letizia Lamartire (Italia)
Ti imaš noć / You Have the Night di Ivan Salatic (Montenegro, Serbia, Qatar)

 

Evento speciale fuori concorso – Film d’apertura

Tumbbad di Rahi Anil Barve, Adesh Prasad (India, Svezia)

 

Evento speciale fuori concorso – Film di chiusura

Dachra di Abdelhamid Bouchnak (Tunisia)

Scrivi