Ci sono voluti sei anni di lavoro e di sviluppo creativo, ma ora Loving Vincent è finalmente sbarcato in sala. Il film  che ricostruisce la vita di Vincent van Gogh, si basa su 120 quadri e 800 fra documenti e lettere. Ma  non una semplice biografia filmata. Ciascuno dei 62.450 frames che compongono il lungometraggio è stato “composto” grazie al lavoro di 115 pittori che hanno dipinto a mano ogni immagine. Quadri ad olio creati per integrare i 94 di dipinti di Van Gogh in animazione. Il processo è stato così lento perchè si è partiti con un film live action che  è stato integrato dai dipinti ad olio. L’intento era di rielaborare ogni sequenza, intervenendo fotogramma per fotogramma. Il risultato è strabiliante. Loving Vincent è scritto e diretto da Dorota Kobiela e Hugh Welchman e prodotto dalla polacca BreakThru Films, già vincitrice dell’Oscar per il cortometraggio animato Pierino e il lupo. Qui sotto il making of del film.

 

Scrivi