Al regista greco-francese verrà consegnato il Pardo alla carriera Ascona-Locarno nella serata di giovedì 11 agosto, in Piazza Grande. Venerdì 12 agosto al Forum @Spazio Cinema, Costa-Gavras converserà con il pubblico, che nel corso di Locarno75 potrà rivedere i due titoli che hanno dato avvio alla sua carriera: Un homme de trop (Shock Troops, 1967) e Compartiment tueurs (The Sleeping Car Murders, 1965). Per il direttore artistico Giona A. Nazzaro:”Il Pardo alla carriera a Costa-Gavras è un atto dovuto. Si tratta, probabilmente, del cineasta che maggiormente ha interrogato la storia del ventesimo secolo senza mai farsi abbagliare dalle ideologie. Pur essendo definito ‘cineasta politico’, Costa-Gavras è soprattutto uno straordinario autore dotato di un senso della forma e dello stile portentoso. Senza mai arenarsi nelle secche del manierismo autoreferenziale, ha saputo rinnovarsi e mettersi in gioco instancabilmente. Costa-Gavras incarna un’idea nobilissima del cinema come strumento di avanzamento e conoscenza che non ha mai rinunciato a dialogare con il pubblico, offrendo sempre un’idea schietta di divertimento e intrattenimento.

 

Un homme de trop

 

Del regista di Z – L’orgia del potere, La confessione, Missing – Scomparso verranno proposti i suoi primi due film usciti in Italia con i titoli Vagone letto per assassini (1965) e Il 13º uomo. Il primo è tratto da un romanzo di Sébastien Japrisot e racconta la caccia a un assassino sul treno Marsiglia – Parigi, sontuoso il cast che schiera, fra gli altri, Jacques Perrin, Simone Signoret, Michel Piccoli, Yves Montand, Jean-Louis Trintignant. Ne Il 13º uomo siamo in piena Seconda guerra mondiale. Un gruppo di partigiani riesce a liberare a Sarlande (nella Nuova Aquitania) dei prigionieri politici condannati a morte. Dovrebbero essere 12, invece c’è un misterioso uomo in più. Che nessuno conosce e che potrebbe anche essere una  spia…Gli interpreti sono Charles Vanel, Bruno Cremer, Michel Piccoli, Claude Brasseur.

Scrivi