“Radiohead.com è sempre stato poco informativo e imprevedibile. Ora, prevedibilmente, l’abbiamo reso incredibilmente informativo”.  Così la band ha presentato la creazione  della Radiohead Public Library. Il sito, sempre curato dal creativo Stanley Donwood si è trasformato, da febbraio, in uno sterminato archivio di rarità, immagini, b-sides e video (da ricordare che la band ha reso disponibile l’intera videografia su Youtube). Con questa novità i fan  possono creare la propria tessera personalizzata della biblioteca (con tanto di foto) e ordinare prodotti esauriti da tempo (si possono richiedere ristampe), avere accesso al catalogo completo della band e a contenuti speciali che vanno dal materiale grafico alle esibizioni live in HD (senza pubblicità), B-sides,  Office Chart, playlist dei membri del gruppo del periodo di In Rainbows e The King of Limbs, sessioni di registrazione di A Moon Shaped Pool, Kid A, Hail to the Thief e molto altro (comprese tutte le t-shirt dedicate ai vari album e tour). Per festeggiare l’apertura della biblioteca, i Radiohead ha reso disponibile in digitale chicche introvabili come l’EP di debutto del 1992 Drill, I  Want None of This, l’EP di remix TKOL RMX 1234567 del 2011, la compilation a scopo benefico Help! A Day in the Life del 2005.

 

Scrivi