screen_shot_2012-07-30_at_3.04.09_pm Non capita molto spesso che il film di uno studente ottenga una nomination agli Oscar, ma è proprio ciò che è capitato a Head Over Heels, lo strepitoso cortometraggio d’animazione in stop-motion firmato da Timothy Reckart che è uscito due anni fa e ha fatto incetta di riconoscimenti in tutto il mondo (è passato a Cannes, ha vinto premi negli Stati Uniti, in Brasile, in Giappone). Da pochi giorni il regista ha messo on line, visibile a tutti, il suo lavoro. Assolutamente imperdibile. Il film racconta la storia di una normale coppia di anziani.  Nulla di che se non fosse che lei vive sul soffitto a testa in giù e lui se ne rimane normalmente sul pavimento. Felice metafora visiva di una vita coniugale che una volta li vedeva entrambi dalla stessa parte del mondo, come testimonia l’immagine del loro matrimonio, mentre ora sono divisi. Oggi litigano per lo spazio, ma la possibilità di tornare a guardare dalla stessa prospettiva c’è, basta che lei si ricordi di quando era giovane, di quando faceva la ballerina sulle punte e le sue scarpette rosa le aprivano infinite possibilità…

Scrivi