Una Mostra libera e avventurosa, disponibile “a mettersi in mare senza necessariamente conoscere la meta del viaggio”, secondo la metafora abbozzata da Alberto Barbera per definire il programma della kermesse veneziana di quest’anno. Dal 28 agosto al 7 settembre, il Lido accenderà i riflettori sulla 76ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica e il programma illustrato dal Direttore Artistico conferma le attese della vigilia e anche in parte le tradisce: ci sono Joker, Polanski, Gray, Larrain, gli italiani Marcello e Martone, ma dove sono finiti Garrel, Apichatpong Weerasethakul, Woody Allen, si chiedono i pignoli… L’orientamento è insomma quello della ricerca: “Non più dunque una definizione rigida e univoca di che cosa è cinema e cosa non lo è”, dice Barbera, ma una selezione che “potrebbe essere il modo più consono per interrogare un cinema che agli occhi di molti appare pericolosamente smarrito, o rischiosamente minacciato dall’accerchiamento soverchiante degli altri media che condividono con esso l’esistenza all’interno della galassia della comunicazione integrata”. Le linee di tendenza non mancano, a partire da “l’ingente numero di film che affrontano, in maniera diversa, il problema della condizione femminile nelle società contemporanee”: i film diretti da registe donne sono pochi, ma l’attenzione per l’universo femminile c’è, anche se già appaiono le polemiche sullo scarso numero di film diretti da donne e, per contro, sulla presenza in concorso di un regista ostracizzato dall’hashtag metoo come Roman Polanski. Poi ci sono i “film che si dedicano alla ricostruzione minuziosa e documentata di accadimenti della storia recente o passata” e quelli che appartengono a “un cinema della realtà che sceglie di confrontarsi con i problemi dell’oggi, senza necessariamente cadere nelle trappole della pura e semplice evocazione cronachistica”.

 

Scendendo nel dettaglio, questi sono i 21 film del Concorso Venezia 76 che competeranno per il Leone d’Oro:
LA VÉRITÉ di KORE-EDA HIROKAZU (film d’apertura )
THE PERFECT CANDIDATE di HAIFAA AL-MANSOUR
OM DET OÄNDLIGA (ABOUT ENDLESSNESS) di ROY ANDERSSON
WASP NETWORK di OLIVIER ASSAYAS
MARRIAGE STORY di NOAH BAUMBACH
GUEST OF HONOUR di ATOM EGOYAN
AD ASTRA di JAMES GRAY
A HERDADE di TIAGO GUEDES
GLORIA MUNDI di ROBERT GUÉDIGUIAN
WAITING FOR THE BARBARIANS di CIRO GUERRA
EMA di PABLO LARRAÍN
LAN XIN DA JU YUAN (SATURDAY FICTION) di LOU YE
MARTIN EDEN di PIETRO MARCELLO
LA MAFIA NON È PIÙ QUELLA DI UNA VOLTA di FRANCO MARESCO
THE PAINTED BIRD di VÁCLAV MARHOUL
IL SINDACO DEL RIONE SANITÀ di MARIO MARTONE
BABYTEETH di SHANNON MURPHY
JOKER di TODD PHILLIPS
J’ACCUSE di ROMAN POLANSKI
THE LAUNDROMAT di STEVEN SODERBERGH
JI YUAN TAI QI HAO (NO. 7 CHERRY LANE) di YONFAN

 

 

I film Fuori Concorso sono:
Fiction:
THE BURNT ORANGE HERESY di GIUSEPPE CAPOTONDI (film di chiusura)
SEBERG di BENEDICT ANDREWS
VIVERE di FRANCESCA ARCHIBUGI
MOSUL di MATTHEW MICHAEL CARNAHAN
ADULTS IN THE ROOM di COSTA-GAVRAS
THE KING di DAVID MICHÔD
TUTTO IL MIO FOLLE AMORE di GABRIELE SALVATORES
Non-Fiction:
WOMAN di YANN ARTHUS-BERTRAND, ANASTASIA MIKOVA
ROGER WATERS US + THEM di SEAN EVANS, ROGER WATERS
I DIARI DI ANGELA – NOI DUE CINEASTI. CAPITOLO SECONDO fi YERVANT GIANIKIAN, ANGELA RICCI LUCCHI
CITIZEN K di ALEX GIBNEY
CITIZEN ROSI di DIDI GNOCCHI, CAROLINA ROSI
THE KINGMAKER di LAUREN GREENFIELD
STATE FUNERAL di SERGEI LOZNITSA
COLECTIV (COLLECTIVE) di ALEXANDER NANAU
45 SECONDS OF LAUGHTER di TIM ROBBINS
IL PIANETA IN MARE di ANDREA SEGRE
Proiezioni Speciali
NO ONE LEFT BEHIND di GUILLERMO ARRIAGA
ELECTRIC SWAN di KONSTANTINA KOTZAMANI
IRRÉVERSIBLE – INVERSION INTÉGRALE di GASPAR NOÉ
ZEROZEROZERO (EPISODI 1 e 2) di STEFANO SOLLIMA
THE NEW POPE (EPISODI 2 e 7) di PAOLO SORRENTINO
In occasione del 20° anniversario della scomparsa di Stanley Kubrick e della presentazione del suo ultimo film alla Mostra del Cinema di Venezia, saranno presentati:
NEVER JUST A DREAM: STANLEY KUBRICK AND EYES WIDE SHUT di MATT WELLS
EYES WIDE SHUT (1999) di STANLEY KUBRICK

 

A questi si aggiunge la versione restaurata del film BU SAN – GOODBYE DRAGON INN di Tsai Ming-Liang, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2003, che sarà proiettata più volte nel corso di una giornata, al Teatro Le Tese dell’Arsenale di Venezia. La proiezione del film sarà accompagnata dalla performance live del regista “Improvvisazioni sulla memoria del cinema”.

Il Concorso Orizzonti propone invece:
PELIKANBLUT (PELICAN BLOOD) di KATRIN GEBBE
ZUMIRIKI di OSKAR ALEGRIA
BIK ENEICH – UN FILS di MEHDI M. BARSAOUI
BLANCO EN BLANCO di THÉO COURT
MES JOURS DE GLOIRE di ANTOINE DE BARY
NEVIA di NUNZIA DE STEFANO
MOFFIE di OLIVER HERMANUS
HAVA, MARYAM, AYESHA di SAHRAA KARIMI
RIALTO di PETER MACKIE BURNS
BOROTMOKMEDI (THE CRIMINAL MAN) di DMITRY MAMULIYA
REVENIR di JESSICA PALUD
GIANTS BEING LONELY di GREAR PATTERSON
QIQIU (BALLOON) di PEMA TSEDEN
VERDICT di RAYMUND RIBAY GUTIERREZ
METRI SHESHO NIM (JUST 6.5) di SAEED ROUSTAEE
CHOLA (SHADOW OF WATER) di SASIDHARAN SANAL KUMAR
SOLE di CARLO SIRONI
MADRE di RODRIGO SOROGOYEN
ATLANTIS di VALENTYN VASYANOVYCH

Infine ci sono i film di Venezia Classici:
THE INCREDIBLE SHRINKING MAN [RADIAZIONI BX: DISTRUZIONE UOMO] di JACK ARNOLD
LA COMMARE SECCA (THE GRIM REAPER) di BERNARDO BERTOLUCCI
STRATEGIA DEL RAGNO (THE SPIDER’S STRATAGEM) di BERNARDO BERTOLUCCI
ENSAYO DE UN CRIMEN (THE CRIMINAL LIFE OF ARCHIBALDO DE LA CRUZ) [ESTASI DI UN DELITTO] di LUIS BUÑUEL
LE PASSAGE DU RHIN (THE CROSSING OF THE RHINE) [IL PASSAGGIO DEL RENO] di ANDRÉ CAYATTE
MARIA ZEF di VITTORIO COTTAFAVI
CRASH di DAVID CRONENBERG
FRANCISCA di MANOEL DE OLIVEIRA
KHANEH SIAH AST (THE HOUSE IS BLACK) di FOROUGH FARROKHZAD
LO SCEICCO BIANCO (THE WHITE SHEIK) di FEDERICO FELLINI
SODRÁSBAN (CURRENT) [NELLA CORRENTE] di ISTVÁN GAÁL
Tappe-Haye Marlik (The Hills of Marlik) di EBRAHIM GOLESTAN
LA MUERTE DE UN BURÒCRATA (DEATH OF A BUREAUCRAT) [LA MORTE DI UN BUROCRATE] di TOMÁS GUTIÉRREZ ALEA
OUT OF THE BLUE di DENNIS HOPPER
EXTASE (ECSTASY) [ESTASI] di GUSTAV MACHATÝ
MAURI di MERATA MITA
TIRO AL PICCIONE (PIGEON SHOOT) di GIULIANO MONTALDO
NEW YORK, NEW YORK di MARTIN SCORSESE
KALINA KRASNAYA (THE RED SNOWBALL TREE) [VIBURNO ROSSO] di VASILIY SHUKSHIN
WAY OF A GAUCHO [IL GRANDE GAUCHO] di JACQUES TOURNEUR

Scrivi