SOGNI ELETTRICI

INDUSTRIA CULTURALE

Le parole di Harpo

La faccia d’angelo (sorridente o imbronciato), i riccioli biondi (in realtà una parrucca), le molteplici trombette, la bocca senza parole (si fingeva muto, in omaggio al cinema di pochi anni prima). E...

GLITCH

STORYTELLING

(NON) LUOGHI