Si piazza nel classico mistero astratto dell’ascensore Up & Down, il pilota di serie scritto da Andrea Simonetti e Gaetano Colella vincitore del Premio Solinas Experimenta Serie, prodotto da Rai Fiction e diretto da Lorenzo Vignolo, disponibile da qualche giorno su RaiPlay. L’innesto tra la tensione claustrofobica della cabina, la vertigine da ascensione e l’angoscia da discesa ha offerto al cinema momenti memorabili e gli autori di questo prototipo seriale si giocano con efficacia la carta del mistery soprannaturale. Il plot interseca i piani della realtà terrena e dell’irrealtà oltremondana, costruendo uno scenario che lavora sulla triangolazione tra un hotel lussuosamente decadente, l’inquietante cabina dell’ascensore comandata da due liftman in livrea e un essenziale sotterraneo in cui un Uomo del Sistema elegantemente glaciale gestisce il backstage di una misteriosa rappresentazione, di cui questa volta è protagonista una coppia di ragazzini. Un giovane cameriere ha infatti offerto di straforo ai due una lussuosa prima notte d’amore, che però rivelerà un esito imprevisto, di gestire la quale gli ascensoristi Alfa e Omega devono farsi carico.
 
 

 
 
Gli elementi drammatici sono giusto questi, essenziali nella loro caratura archetipale che attinge a un immaginario misterico sterlinghiano chiaramente in vista della Twilight Zone e lo coniuga con le torsioni sistemiche proprie della prassi seriale post-abramsiana, accennate nel cliffhanger finale. La regia di Vignolo sconta qualche luogo comune visivo nell’intro en plain air coi due ragazzini che convolano in moto verso il loro primo amore, ma si rifà quando ragiona visivamente sugli spazi angusti, intersecando con sapienza le geometrie ristrette dei pochi set a disposizione. Va detto che, partendo dalle puntuali interpretazioni di Paolo Pierobon, Mario Bizau e Maurizio Lombardi, questo pilot di 26 minuti punta fortemente sulla qualità della scrittura serrata, sui dialoghi semplici ma determinati, sulla scansione drammaturgica mirata a una tensione metafisica che pare voler spingere più avanti lo schema di riferimento di The Place. Per ora tutto bene: “to be continued”…
 

 

“Up & Down” è visibile si RaiPlay

https://www.raiplay.it/programmi/upanddown

Scrivi